Recensione di TP-Link Deco M5

Il TP-Link Deco M5 è stato il primo sistema WiFi introdotto dall'azienda con sede a Shenzhen nel tentativo di competere con il gruppo di sistemi già consolidato, che includeva, tra gli altri, Linksys Velop, Google WiFi e Netgear Orbi. Tutti i principali produttori volevano avere il proprio prodotto in mostra poiché i sistemi WiFi erano e continuano ad essere la cosa più trendy nel settore delle reti (proprio accanto al nuovo standard 802.11ax).

Alcune delle prime opzioni provenivano da Eero, Ubiquiti, Luma e Open Mesh, ma, come previsto, i produttori di reti più famosi sono saliti sul carro e hanno rilasciato le proprie versioni di come dovrebbe apparire e comportarsi un sistema WiFi, con un conseguente aumento radicale delle opzioni, una sfilza di funzionalità interessanti e nuove tecnologie in fase di implementazione, nonché una significativa diminuzione dei prezzi.

Dato che è arrivato in ritardo alla festa, il Deco M5 ora ha anche affrontato la forte concorrenza di artisti del calibro di Google WiFi (che è anche un sistema WiFi dual-band) e doveva portare qualcosa di nuovo in tavola e migliorare il sistema WiFi formula per diventare effettivamente rilevante piuttosto che semplicemente offrire un prezzo più basso per essere presi sul serio.

Il Google WiFi è riuscito a mantenere la configurazione dual-band, ma ha ridotto il prezzo e implementato una configurazione e un'interfaccia molto semplici e minimaliste (pur essendo una delle migliori su un requisito critico: la stabilità della rete); il Linksys Velop ha aggiunto una seconda banda radio a 5GHz in modo da poter gestire meglio i client e il traffico di backhaul; Netgear Orbi ha anche una banda radio aggiuntiva a 5 GHz dedicata al traffico di backhaul, ma ha rifiutato l'approccio mesh a favore di un'unità principale più satelliti.

Design

Mentre i router di fascia più alta sono diventati sempre più grandi e appariscenti ad ogni iterazione, i sistemi WiFi sono sempre stati discreti e poco appariscenti (anche fino ai primi giorni di Eero e OpenMesh) e il TP-Link Deco M5 ha continuato in questa tradizione con il suo design (insieme ai suoi fratelli minori, il tri-band M9 Plus e il Deco P7 che ha implementato il supporto powerline). Il router Deco M5 può essere acquistato come unità singola o come insieme di più dispositivi (la norma è un bundle di tre unità) e ogni router M5 è simile agli altri in termini di funzionalità (questo è il caso di ogni wireless sistema a maglie).

Esci: Il miglior router Wifi | Il miglior estensore WiFi | I migliori sistemi di rete Wifi Mesh

Quando osservi l'esterno di un singolo TP-Link Deco M5, vedrai che ha assunto una forma strana: ha un motivo frattale di conchiglie sulla parte superiore con la plastica a spirale verso il basso e una piccola luce a LED al centro. Questo gadget, come il Google WiFi, è un mistero finché non si nota il filo che sporge dal retro dell'M5. Se non fosse per il cavo, crederesti che fosse una bizzarra opera d'arte moderna. Certo, il Deco M5 non è visivamente accattivante come Google WiFi, ma mi piace che sia meno invasivo sia del Linksys Velop che del Netgear Orbi, essendo 4,7 x 1,3 pollici e pesando 8 once invece del più grande Linksys Velop e Netgear Orbi (leggermente più grande di Google WiFi, ma meno alto).

Prestazioni

È costruito sulla stessa piattaforma dei router Linksys Velop, Google WiFi e Netgear Orbi, anche se non utilizza tutte le funzionalità dell'onda 2. Il processore Qualcomm Atheros IPQ4019 (con clock a 638 MHz), 256 MB di RAM (Nanya NT5CC128M16IP-DI), 32 MB di memoria flash NOR e un chipset switch Qualcomm Atheros QCA8072 sono tutti inclusi nel pacchetto. A parte questo, il chipset Qualcomm Atheros IPQ4019 viene utilizzato nella banda radio a 2,4 GHz e il chipset Qualcomm Atheros IPQ4019 viene utilizzato nella banda radio a 5 GHz, abbinato all'amplificatore di potenza Qorvo RFMD RFPA5542.

Il TP-Link Deco M5 pretende di DECORARE la tua casa (o il posto di lavoro) con il WiFi, senza lasciare angoli incustoditi (come con altri sistemi WiFi, l'obiettivo è eliminare le zone morte, che sono aree in cui un singolo router non è in grado di comunicare con un singolo router). Per fare ciò, TP-Link ha seguito le orme di Velop, Eero (prima e seconda generazione) e Google WiFi nell'utilizzo della tecnologia mesh. Alcuni di voi potrebbero già essere consapevoli del fatto che la tecnologia mesh non è un concetto nuovo e che questi sistemi di tipo domestico non sono i primi a utilizzare questa tecnologia. In realtà, a causa del suo prezzo esorbitante, era in primo luogo più appropriato per l'uso aziendale.

Anche se Eero e Open Mesh sono stati tra i primi a introdurre nel pubblico i sistemi mesh adatti alla casa, era solo questione di tempo prima che tutti gli altri principali fornitori di reti seguissero e rilasciassero le proprie soluzioni mentre Internet of Things (IoT) continuava per guadagnare popolarità. Questo dispositivo sfrutta le possibilità uniche offerte da una rete mesh e, proprio come con le altre frasi umoristiche (ma assolutamente intelligenti) utilizzate da TP-Link, come "dipingi la casa con il WiFi", il Deco M5 utilizza ciò che è nota come funzione ART (Application-Related Technology) (Adaptive Routing Technology). Per una migliore comprensione di ciò che ART può realizzare, esaminiamo prima di tutto come viene costruita e opera una rete mesh.

TP-Link utilizza anche la suddetta funzione ART, che ha il ruolo di connettere i tuoi dispositivi al nodo M5 più vantaggioso (node-steering) e aiuta anche a trovare il percorso più chiaro per i tuoi clienti (perché ciò avvenga, il Deco M5 ha un solo SSID e, come per ogni altro sistema WiFi, non puoi scegliere quali client si connettono a quale banda o canale, l'intero processo è completamente automatico). TP-Link utilizza anche la suddetta funzione ART

Certo, la tecnica mesh sembra essere estremamente affascinante e promettente, ma è ancora afflitta dalle stesse difficoltà che affliggono la combinazione router + extender, che non è ancora riuscita a risolvere del tutto.

Ovviamente, mi riferisco alla latenza e alla quantità di traffico sulla rete di backhaul. All'aumentare del numero di nodi (router Deco M5) nel sistema, noterai una diminuzione della qualità delle connessioni e del throughput. Qualsiasi sistema multi-hop sperimenterà questo, e l'approccio principale per tenere le cose sotto controllo è evitare di utilizzare troppi nodi (tre sembrano essere il punto debole) e gestire efficacemente il traffico di backhaul, che è qualcosa che è comune in multi- sistemi di salto.

In termini di backhaul wireless, non posso davvero dire che il TP-Link Deco M5 abbia fatto qualcosa di più di Eero o Google WiFi (non si può fare molto con un router dual-band perché nessun produttore manterrebbe solo una radio e la maggior parte preferisce che i dispositivi possano viaggiare tra almeno due bande), ma supporta il backhaul Ethernet, che è lo stesso dei suddetti due sistemi wireless mesh (Eero e Google WiFi). Capisco che avere una rete mista minerebbe essenzialmente l'idea di avere un sistema WiFi, ma per lo meno, saresti in grado di gestire le cose in modo appropriato.

Specifiche tecniche

SENZA FILI
StandardWi-Fi 5
IEEE 802.11ac/n/a 5 GHz
IEEE 802.11n/b/g 2,4 GHz
Velocità WiFiAC1300
5 GHz: 867 Mbps (802.11ac)
2,4 GHz: 400 Mbps (802.11n)
Gamma WiFiCase da 3-5 camere da letto (confezione da 3)Tecnologia mesh TP-Link
Il backhaul Ethernet opzionale funziona insieme per collegare le unità Deco e fornire una copertura continua.

4 × Antenne (interne)
Più antenne formano un array di potenziamento del segnale per coprire più direzioni e aree ampie

Formazione del fascio
Concentra la potenza del segnale wireless verso i client per espandere la portata del WiFi
Capacità WiFiMedioDual-Band
Distribuire i dispositivi su diverse bande per ottenere prestazioni ottimali

MU-MIMO
Comunica contemporaneamente con più client MU-MIMO
Modalità di lavoroModalità router
Modalità punto di accesso
ARTICOLI DUREVOLI
ProcessoreQualcomm 717 MHz Quad-core CPU
Porte Ethernet2 porte Gigabit

*Per unità deco
Supporta l'autosensing WAN/LAN
PulsantiPulsante di reset
Potenza12 V ⎓ 1,2 A
SICUREZZA
Crittografia WiFiWPA-Personale
WPA2-Personale
Sicurezza di reteFirewall SPI
Controllo degli accessi

Antivirus HomeCare™Controllo dei siti dannosi
Prevenzione delle intrusioni nelle porte
Isolamento del dispositivo infetto
Notifica e registro
Rete degli ospiti1 rete ospite da 5 GHz
1 rete ospite da 2,4 GHz
SOFTWARE
ProtocolliIPv4
IPv6
Kit di assistenzaAssistenza domiciliare™
Per saperne di più
Controlli parentaliControllo genitori HomeCare™Profili personalizzati
Filtraggio dei contenuti
Filtraggio URL
Limite di tempo
Orario (ora di andare a letto)
Log Insight
Monitoraggio dell'utilizzo
Rapporti mensili
Tipi di WANIP dinamico
IP statico
PPPoE
PPTP
L2TP
Qualità del servizioHomeCare™ QoSQoS per dispositivo
QoS per applicazione
Servizio cloudAggiornamento firmware OTA
ID TP-Link
DDNS
Inoltro NATInoltro delle porte
UPnP
IPTVProxy IGMP
Snooping IGMP
Ponte
Tag VLAN
DHCPPrenotazione dell'indirizzo
Elenco dei clienti DHCP
Server
DDNSTP-Link
GestioneApp Deco
FISICO
Dimensioni (L×P×A)4,7 × 4,7 × 1,5 pollici
(120 × 120 × 38 mm)
Contenuto della confezioneDeco M5 (confezione da 3)
3 unità Deco M5
1 cavo Ethernet RJ45
3 adattatori di alimentazione
1 Guida rapida all'installazione

Deco M5 (confezione da 2)
2 unità Deco M5
1 cavo Ethernet RJ45
2 adattatori di alimentazione
1 Guida rapida all'installazione

Deco M5 (confezione da 1)
1 unità Deco M5
1 cavo Ethernet RJ45
1 adattatore di alimentazione
1 Guida rapida all'installazione
ALTRI
Requisiti di sistemaAndroid 4.4 o successivo
iOS 9.0 o successivo
CertificazioniCE, FCC, IC, NCC, BSMI, IDA, RCM, JPA, JRF, VCCI, KC, RoHS
AmbienteTemperatura di esercizio: 0 ℃ ~ 40 ℃ (32 ℉ ~ 104 ℉)
Temperatura di conservazione: -40 ℃ ~ 70 ℃ (-40 ℉ ~ 158 ℉)
Umidità operativa: 10%~90% senza condensa
Umidità di stoccaggio: 5%~90% senza condensa
DATI DI PROVA
Potenza di trasmissione WiFiCE:
<20 dBm (2,4 GHz)
<23 dBm (5 GHz)
FCC:
<30 dBm

Conclusione

È un interessante sistema WiFi che sfrutta la tecnologia mesh, supporta lo streaming di dati MU-MIMO, ha prestazioni wireless davvero buone (anche se è solo dual-band) e ha un processo di installazione incredibilmente semplice: negli ultimi due anni, TP- Link ha migliorato le prestazioni wireless, in particolare per le installazioni a nodo singolo, e l'interfaccia utente è più stabile e contiene più funzionalità. Alcuni aspetti del sistema, come la mancanza di un'interfaccia web-based e la mancanza di impostazioni più avanzate, sono stati deludenti.

Ho anche avuto sentimenti contrastanti riguardo al Trend Micro Antivirus, che è un buon concetto ma non sarà incluso a tempo indeterminato, e coloro che non acquisteranno il pacchetto da tre unità non potranno trarne vantaggio. Detto questo, è ancora un sistema mesh decente e, dato il suo prezzo basso, vale assolutamente la pena considerare se è necessario fornire copertura WiFi per una grande casa o uno spazio ufficio.

Lascia una risposta

Il vostro indirizzo e-mail non sarà pubblicato.

it_ITItaliano